UNIVERSITA’ DI STRADA | 2° modulo (La Costituzione italiana)

 

Con una nuova serie di incontri, dedicati questa volta alla Costituzione italiana, il 5 aprile torna l’“Università di strada”.

Un’occasione di incontro che si rinnova, per continuare a informarsi criticamente sui temi grandi e piccoli del nostro tempo.

Anche il secondo modulo avrà luogo in tre distinte sedi del centro città.

L’aula 1 sarà lo spazio della “Sala letteraria Mino Carbone” della Libreria Adriatica (p.tta Arco di Trionfo, 7).
L’aula 2 lo spazio-incontri delle “Officine Culturali Ergot” (p.tta Falconieri 1/b).
L’aula 4 la saletta del “Fondo Verri” (via S. Maria del Paradiso, 8/a).

Questo il dettaglio delle lezioni:

Aula 1 (Libreria Adriatica) | ore 18.00
(Google Maps 40.356335, 18.168630)
IL DIRITTO ALL’ESISTENZA DIGNITOSA TRA COSTITUZIONE E UNIONE EUROPA
di Michele Carducci

Aula 2 (Officine culturali Ergot) | ore 19.30
(Google Maps 40.353894, 18.168256)
LA TUTELA DEI DIRITTI CIVILI NELLA COSTITUZIONE ITALIANA
di Mario Esposito

Aula 4 (Fondo Verri) | ore 21.00
(Google Maps 40.351383, 18.165576)
DALLA COSTITUZIONE DEL 1948 AL REFERENDUM DEL 2016
di Nicola Grasso

Vi aspettiamo!

LECCE BENE COMUNE

CON IL CSOA “TERRA ROSSA”!

Non c’è volta che una domanda di spazi sociali non venga mortificata in questa città!

Sia che si tratti di spazi pubblici apparentemente disponibili ma nei fatti accessibili a pochi, sia che si tratti di spazi realizzati col denaro del contribuente, vergognosamente abbandonati e dunque liberati da una proposta di autogestione dello spazio stesso.

Neanche 48 ore dopo l’apertura del centro sociale “Terra rossa” e la presentazione di intenzioni che il Pubblico trascura o stralcia del tutto anche per effetto delle politiche di austerity delle tante destre al governo, il Comune di Lecce si sveglia da un lungo, placido sonno e mostra la faccia dura.

Annuncia sgombero e denuncia per occupazione abusiva!

Così, dopo anni di interruzione incresciosa di un servizio da erogare in zona, la pietra dello scandalo diventa la proposta di autogestione di uno spazio abbandonato, non il dimenticatoio al quale il Pubblico aveva destinato il fabbisogno di servizi e lo spazio stesso.

“Lecce Bene Comune”, che era presente all’assemblea di apertura del centro sociale, esprime invece apprezzamento e incoraggiamento per la prospettiva politica di impegno presentata dal CSOA “Terra rossa”.

E ritiene che sarebbe un errore mortificare sul nascere la spinta dal basso che l’iniziativa di autogestione di uno spazio pubblico abbandonato rappresenta, per il solo fatto che privarsi di questa opportunità equivarrebbe a privarsi di una opportunità di crescita della comunità nonché di rigenerazione urbana della zona di via Monteroni.

LECCE BENE COMUNE

“La Comune” | 15/03/2016

2016_03_15_Terra rossa

CONVOCAZIONE RIUNIONE DI COORDINAMENTO

Convocazione riunione di coordinamento di LECCE BENE COMUNE

martedì 15/03 – ore 19.00
c/o sede ANPI
via Bari, 62/A – Lecce

La riunione è aperta a soci e simpatizzanti

Sede ANPI_indicazioni stradali

#notriv | Referendum popolare del 17 aprile 2016

 

banner